Rss

Istr. Klepfer Bjorn

Istr. Klepfer Bjorn

Istruttore cintura nera 5° Dan

Maestro di grado Renshi dell’Hiroshi Shirai Goshindo

Arbitro Nazionale.

Nato a Velletri il 13 Ottobre 1976.

Inizio la pratica del Karate nel 1994, quando un giorno, camminando per via XXIV Maggio a Nettuno vidi disegnata una tigre rossa su una vetrata ed ebbi un colpo di fulmine, pensai “ma esistono le arti marziali!!” E così, assieme alla mia sorellina, ci iscrivemmo subito. Era un ambiente particolarissimo che si scostava tanto dall’ambiente esterno; entrare nella palestra, sentire l’odore tipico del parquet, dei karategi e del sudore e vedere appese le foto ingiallite di vecchi Maestri e quelle scritte in giapponese indecifrabili ma con significati profondi, era come entrare in un altro mondo, ne fui, e ne sono tuttora, completamente affascinato.
L’inizio è stato durissimo, davanti lo specchio a ripetere e ripetere le stesse tecniche, poi giù a fare i kata a raffica e kihon a più non posso, i piedi bruciavano e i muscoli dolevano, come anche le ossa a forza di sbatterci sopra, perchè sembrerà una frase fatta, ma prima non si facevano sconti.
Con gli anni sono passate, annodate attorno al mio karategi, tutte le cinture colorate fino al giorno dell’esame di cintura nera che ho sostenuto a Veroli nel 1999.
Mi piaceva tutto, facevo parte della palestra csks Domonkai (centro studi karate Shotokan), e del gruppo agonisti di cui erano già veterani Gianluca, Sandro, Leonardo, Manrico, Luca, Silvia, Giorgia e Martina, e soprattutto ero un allievo del M° Gigi, Maestro anche di vita.
Nel 2001 ho preso la cintura nera 2° Dan a Gubbio ed assieme a Gianluca, Silvia e Luca ci siamo iscritti al corso Istruttori Fikta durato due anni. Due anni a girare l’Italia palazzetto per palazzetto a fare corsi teorici e pratici, full immercion e toccate e fuga; sono stati due anni duri ma mi hanno insegnato a viaggiare senza farmi problemi, solo con il kimono in mano, due panni di ricambio e tanta voglia di stare con i miei amici e compagni di viaggio a seguire il Maestro, le varie gare e gli stage in giro per l’Italia.
La palestra era quella a Nettuno in via XXIV Maggio, una bomboniera, piccola e accogliete, la seconda casa per più di qualcuno di noi. Il M° Gigi l’anno in cui siamo diventati istruttori ci ha dato la possibilità di insegnare ai bambini e piano piano, sotto la sua attenzione, abbiamo fatto esperienza nell’insegnamento. Nel frattempo la pratica del Karate andava avanti ed ora vado addirittura una volta al mese a Milano nella Palestra del Maestro Shirai, qui si che è dura e bisogna stare sempre a mille. Nel corso degli anni ho conosciuto tante persone e Maestri che mi hanno lasciato qualcosa di importante come il M° Loris Guidetti, M° Angelo Torre, M° Alessandro Ferrari, M° Salvatore Giordano e soprattutto il M° Claudio Ceruti, persone eccezionali che mi hanno aiutato e mi aiutano tuttora nel migliorarmi e li ringrazio tutti per questo.
Una serie di motivi ci hanno poi portato a trasferirci in un’altro locale e siamo approdati nella nuova sede in via della seccia, denominando la palestra “asd Domonkai”. Ci è costata tanta fatica, dato che io, Gigi e Sandro, ce la siamo fatta tutta da soli, e credo sia venuta proprio bene, in un posto tranquillo, lontano dal traffico, frequentata da tanti bambini a cui vogliamo bene e da amici e allievi che fanno parte della vita della palestra Domonkai già da parecchi anni.
Da anni ormai seguo il Goshindo del M° Shirai, del quale ne sono cintura Nera e il 17 gennaio 2010 mi è stato conferito il grado di Renshi. La pratica del Goshindo mi entusiasma tanto, e tanto mi ci dedico nell’allenamento. Cerco il più possibile di seguire, assieme a Gigi e Gianluca e Luca, il M° Claudio che è sempre in giro per l’Europa a divulgare l’insegnamento del M° Shirai, e tutti quelli che lo conoscono sanno che persona eccezionale è.
Nel 2008 a Ferentino Ho preso il 3° Dan, per me un traguardo importante e frutto di tanto impegno. Ma nonostante tutte le cose belle che ho passato, il 2011 è l’anno più bello dato che la mia metà Federica l’8 agosto ha dato alla luce mio figlio Giulio, meraviglia delle meraviglie, orgoglio e forza vitale della mia vita. E’ anche l’anno in cui prendo, assieme a Gianluca, a Ferentino il grado di 4° Dan.
Anche il 2012 è un anno speciale, perche il 30 novembre nasce il mio secondogenito, Francesco, una gioia indescrivibile che fa di me il padre più felice al mondo!!
A ottobre dell’anno successivo sposo la mia splendida e dolce compagna.
Nel 2013 abbiamo dovuto sgombrare il locale in via della seccia e così a malincuore siamo costretti a lasciare la nostra palestra. Per fortuna siamo riusciti a trovare una nuova sistemazione e siamo approdati ad Anzio ospitati dall’associazione Eroica figth club del M° Folconetti. Abbiamo potuto continuare a dare vita alla asd Domonkai e ad insegnare karate ai bambini, amatori e al fortissimo gruppo agonisti.
Il 24 dicembre del 2015 i nostri desideri si fanno realtà quando nasce la principessa di casa, Giada, la quale, assieme ai suoi fratelloni, mi da una felicità infinita.
A dicembre 2016 faccio l’esame per 5° dan assieme ai mie compagni, amici e fratelli Luca e Gianluca.
Chi l’avrebbe mai detto quando entrai per la prima volta in quella palestra con la tigre rossa che un giorno avrei preso il Grado di 5° Dan, che sarei stato fiero dei miei allievi, che avrei conosciuto maestri fantastici, sarei divenuto Renshi, Istruttore, arbitro Nazionale e addirittura Presidente di quella stessa palestra che mi accolse tra le sue braccia fatte di makiwara e parquet. Tutto lo devo al M° Gigi a cui sono profondamente legato, a cui sono stato, sto e starò vicino nei momenti bui, e ce ne sono stati, e nei momenti felici, e ce ne sono stati molti di più.
Ne ho passate tante e tante spero di passarne ancora, affianco al M° Gigi e ai miei amici, soprattutto Luca e Gianluca, due persone che stimo tantissimo, i miei compagni di viaggio e di avventura.
Grazie a Tutti Oss

    (C) All Rights Reserved. Domonkai Karate