Rss

Intervista a Simone Romani

Romani Simone  un gran cuore

Raccontaci un pò di te

Sono nato il 28 marzo 1995 a Roma, impiego la maggior parte del mio tempo nello studio, avendo la possibilità di studiare per la mia passione ovvero l’accademia di belle arti di Roma, ma nell’arco della settimana non vedo l’ora di entrare in palestra per potermi liberare di ogni pensiero e fare ciò che amo, il Karate.

Come hai iniziato a fare Karate?

Ho iniziato più o meno all’eta di 5 anni all’interno della scuola elementare dove il M° Bjorn veniva a fare lezione extrascolastica di Karate; inizialmente era un gioco, nessuno mai avrebbe pensato che sarebbe divenuto una delle mie ragioni di vita. Poi entrato in palestra ho subito capito dal primo momento che il karate sarebbe divenuto la mia fonte di felicità.

Simone agonista, me ne parleresti?

Non avrei pensato di diventare un agonista dato che mie qualità agonistiche da bambino scarseggiavano.

Comunque essere un agonista per me vuol dire duro lavoro, quello che sono ora lo devo all’impegno che ci metto, i miei amici e i miei Maestri lo sanno che io non mollo.

Ci racconti di una tua delusione e di un tuo successo?

Per questa domanda preferirei partire subito da la parte belle, ossia vedere scritto il mio nome sulla lista convocati della squadra nazionale. Lo metterei sicuramente al primo posto perché tutti, compreso me, non pensavano che potesse mai succedere.

Non c’è una delusione più grande in particolare; mi sento deluso ogni volta che non riesco a fare ciò che vorrei. Quando l’impegno che ci metto non è ripagato con i successi, ma ogni volta mi rimetto a lavoro e la delusione che mi porto dentro in quel momento si spegne.

 

I tuoi Maestri dicono che sono fieri di te, che hai un gran cuore. Cosa ne pensi?

Le parole dei miei maestri sono importanti per me e l’emozione ogni volta è forte come se fosse la prima.

Progetti per il futuro nell’ambito del Karate?

Beh, si cerca di puntare più in alto possibile sperando che ciò che si sta facendo porti dei frutti. Mi piacerebbe un giorno tramandare ai più giovani ciò che i miei Maestri mi hanno insegnato e per il quale non smetterò mai di ringraziarli.

(C) All Rights Reserved. Domonkai Karate